mercoledì 27 febbraio 2008

LEBOWSKI - COLONNATA 3-3

Bella partita, nonostante il pareggio agguantato dagli ospiti all'ultimo giro di lancette che lascia in bocca quel sapore amaro di vittoria sfumata, superbo Garofalo che ha fatto "battere il corazon" a tutta la Pozzi con due gol da cineteca incredibili, splendida curva, ottimo tifo: compatto, unito e pochissime pause. Il tifo cresce fin da subito e aumenta per tutte e tre le volte che il Lebowski va in vantaggio sul Colonnata, prima con Pasquarelli e poi con la doppietta del sopracitato Garofalo. Un po' di smarrimento all'ultimo pareggio avversario avvenuto al 90' (certe cose per chi lo sa possono rovinarti la giornata, o anche la settimana) ma quando c'è da salutare i ragazzi, chiamati a gran voce sotto la curva, la Pozzi si risveglia e mostra tutto il suo calore. E ora cerchiamo di riagganciare Mensolese e Fi.Ca 5 !!
Per le foto siate ancora un po' pazienti....

lunedì 18 febbraio 2008

S.GIUSTO - LEBOWSKI 1-0

Ci accoglie un bel tempo nella domenica pomeriggio scandiccese, un bel sole che illumina il piccolo impianto di San Giusto. Con tutta l'allegra banda ci ritroviamo appena fuori il campo, aspettiamo che tutti arrivino e subito siamo a contrattare per il prezzo del biglietto, appena troviamo un'accordo facciamo il nostro ingresso sulle tribune, con il match che è iniziato da un paio di minuti. Guardandoci bene siamo un bel gruppetto, nonostante a Firenze stia giocando nello stesso momento la Fiorentina, e facciamo il nostro per tutta la partita: cori ben tenuti, salti che fanno tremare i fragili spalti in legno e le solite cazzate qui e là. In campo si assiste ad una partita che poteva benissimo finire con un noioso 0-0, ma che il San Giusto riesce a far sua, andando a segno nel primo tempo, sfruttando dopo un nostro errore a centrocampo, una loro ottima ripartenza. Da segnalare il momento di gioia verso fine partita che ci regala mister Tossani: il nostro magico allenatore infatti decide di sdraiarsi per terra davanti alla panchina dopo l'ennesima azione andata a vuoto, in una posa, oserei dire, quasi da calendario. L'arbitro a quanto pare non gradisce il gesto (non s'è ancora capito perchè...) e manda il mister negli spogliatoi prima del fischio finale. A quel punto mostriamo la nostra solidarietà a mister Tossani, che una volta uscito fuori dal campo ci raggiungerà su invito negli spalti e si metterà a seguire le fasi finali della partita insieme a noi, trattenendosi anche un po' a fine partita a parlare della squadra. Idolo locale.

Il mister con noi!!

lunedì 11 febbraio 2008

LEBOWSKI - VAGLIA 0-3

La realtà che scopri solo il lunedi mattina è dura da digerire, dato che oltre al giramento di cazzo in sè perchè è un fottuto lunedi mattina, scopri di ritrovarti di novo ultimo in classifica, perchè il Ponte a Greve è andato a vincere contro la Potente, e la Mensolese è riuscita a strappare un incredibile pareggio al S. Giusto che lotta in zona play-off. Quindi la parte bassa del nostro girone è ora molto, molto corta, diverse squadre in 5-6 punti, ma il gradino più basso è occupato (immeritatamente di sicuro) dal nostro Lebowski. Diciamo immeritatamente perchè a parte qualche saltuaria occasione, vedi appunto tipo sabato contro il Vaglia, quest'anno abbiamo sempre dimostrato che non siamo da bassa classifica, e di sicuro qualche posizione in più ci si meritava. Sabato però non abbiamo visto il Lebowski cresciuto e maturato delle ultime uscite, ma un Lebowski che ha voluto fare un mezzo passo all'indietro, e di fatto una sconfitta su cui non c'è niente da obiettare. Sul campo a mio parere il Vaglia ha fatto la partita e ci ha costretti alla resa con due gol già nel primo tempo. I grigioneri, orfani della fantasia di Montelatici, non sono però riusciti a reagire, permettendo al Vaglia di chiudere i conti a secondo tempo avviato. Sugli spalti la concomitanza praticamente uguale di orario con la partita della Fiorentina ci divide un po', ma rimaniamo ugualmente ben compatti, nonostante i numeri non proprio stellari, e uniti nel cantare a livelli decenti fino al novantesimo. Anzi onore a tutti i presenti di sabato (e grazie anche alla solita VGR), che si sono sgolati, hanno saltato, bevuto, sbraitato e si sono divertiti alla faccia del numero e del risultato. Bellissimo il trenino sul coro di fattura stabiese, ma anche i controcanti finali del pezzo storico della nostra curva, che ci ha regalato 'striduli' momenti di gioia. Ora ci aspetta la trasferta a S. Giusto, che purtroppo sarà di domenica pomeriggio, quindi seconda settimana di fila di concomitanza Fiorentina-Lebowski. Speriamo ugualmente di essere un buon numero e di aiutare i ragazzi a risorgere a modino!
AVANTI LEBOWSKI, AVANTI CURVA MOANA POZZI, ULTIMI MAI !!!

domenica 3 febbraio 2008

SP. BARBERINO - LEBOWSKI 2-1

Comincia col ritrovo sotto l'acqua la trasferta in direzione Galliano. Alla Costoli infatti, oltre al solito, mitico, inestimabile ed inimitabile Liga, la pioggia ci farà compagnia fino alla partenza. Prima di far rombare i motori solito discorso del Liga dato che nota dei 'volti nuovi' sul suo pullman e poi via, verso nuovi orizzonti. Il viaggio scorre tranquillo (si canta, si beve, si beve, si canta), all'arrivo nel piccolo paesello la pioggia cessa e ci accoglie solo un cielo grigiastro, operiamo la solita colletta e tutti dentro. La partita comincia e noi pure, con striscioni alla mano. Un po' problematico il tifo sulle penose tribune dell'impianto di Galliano, troppo dispersive, ma ce la caviamo bene. Grazie anche ai ragazzi che sfoggiano contro una squdra che lotta nella zona play-off una prestazione di tutto cuore e rispetto. Riusciamo addirittura a passare in vantaggio con il solito Brunetti (migliore in campo) e a creare ottime azioni. Il Barberino non è da meno e fa capire di essere una bella squadra, soprattutto davanti, reparto che arriva dalle parti del magico Bruno più volte, ma il nostro estremo difensore si rivelerà un ostacolo insormontabile per tutto il primo tempo. Solo nel secondo tempo lo Sporting riuscirà a pareggiare i conti prima e a trovare il gol della vittoria poi, assolutamente ingiusta per quanto visto da questo Lebowski. Noi intanto tiriamo fuori dal cilindro un 'non capiamo cosa diciamo' colmo di virtuosismi, e il nuovo coro, che regge, anche con il vantaggio aversario di mezzo, per venti minuti buoni, non a grandi livelli, ma regge. Al fischio finale applausi, giramento di cazzo per non aver chiuso la partita sull'1-0 e coro del mister per il mister. Poi tutti a casa, con Liga al seguito...





 
src="http://it.youtube.com/watch?v=wynEZXhy2po"